agonia
italiano

v3
 

Agonia.Net | Regolamento | Mission Contatto | Registrati!
poezii poezii poezii poezii poezii
poezii
armana Poezii, Poezie deutsch Poezii, Poezie english Poezii, Poezie espanol Poezii, Poezie francais Poezii, Poezie italiano Poezii, Poezie japanese Poezii, Poezie portugues Poezii, Poezie romana Poezii, Poezie russkaia Poezii, Poezie

Articolo Comunità Concorso Saggistica Multimedia Personali Poesia Stampa Prosa _QUOTE Sceneggiatura speciale

Poezii Românesti - Romanian Poetry

poezii


 

dello stesso autore


Traduzioni di questo testo
0

 I commenti degli utenti


print e-mail
Lettori: 1047 .



MANO NELLA MANO NELLA NOTTE DI GIZA
poesia [ ]

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
di [FANDERRAUNO ]

2009-09-04  |     | 



MANO NELLA MANO NELLA NOTTE DI GIZA

Splende il tuo sguardo mai quasi orfico

nella notte di nettare,

stella fissa nel firmamento,

non muore nel tramonto,non viene sciacquata via dall’alba,



le ciglia battono cicloniche

portando repentini aggrappamenti

e sulla tua bocca inzuppata

dal sangue delle escoriazioni dei papaveri è nata

oh si fremo è nata l’ultima avventura

scala appoggiata al sole

e così dobbiam traballar per la gloria di qualcuno

che non ci ama

ma io L’ho buttata la al sole, voglio il sole

le corriamo incontro scherzando la sera

aspettare era piĂą folle del gesto che abbiamo fatto

così noi correvamo incontro alla sua alba dalla notte

in bilico sul cratere dell’intimo tentativo

sudando antiche secrezioni rem.

Dentro la corsa affannosa sentir la tua dispnea

perché vuoi toccar il folle

fa vibrar le corde che ho attaccato alle stelle

ed essa sembra uscita dal mio sogno d’oro,

troppo lontana che non lo riesco ad acchiappare

hai giĂ  compiuto la magia del miraggio,

allora tenterò anche il salto ancestrale

del morir impaziente per veder Dio

come slancio fra i germogli cascanti,

e invecchia il tempo sui nostri sogni sempre vivi,

ora sulla tua pelle scorre un fiume di acque incoscienti

che vorticano nel mio ombelico,

un gesto solo fra noi

scrive un romanzo di mille e mille pagine,

il silenzio in quel attimo

sembra che stia zitto anche il respriro

e in gemito morente viene partorito il “mai più”,

no il tempo di muovere lo sguardo,

siamo nell’infinito sensuale

dove gli uccelli del paradiso sfrecciano via disorientati.

Come svegli dentro il sogno di una notte di Persia,

come far l’amore sotto la guerra mondiale dannata,

saremo come la fine di una cascata,

come la preghiera di un condannato a morte,

satellite perduto nel cosmo dalla base sii forte,

come l’innocenza di una lancia d’avorio per terra

,

come lui in coma che non può più dir

ti voglio bene a chi ama,

un orchestra di tutti suicida d’amore diretta

da un eroe sedizioso dalla criniera bianca

che non verrĂ  accolto ne da un Dio ne da un demone,



saremo come l’inspiegabile disteso sinuoso

sulla sponda opposta di un ruscello

delle acque dei ghiacciai,

saremo le urla di libertĂ  portate

dai venti oceanici ad alcatraz,

come l’attesa che

la gloria scenda su la storia del mattino,

saremo come il drago albino portato

con sé da un tornado

sotto una pioggia di petali di iris,

vivi piĂą del primo assaggio

della preda da un tigrotto,

vivi più dell’universo

e i fiumi stellati verranno a noi

e noi saremo come la richiamata del paradiso.

Strillerò al tramonto della luna il nostro spasmo

per le anime perdute per un bacio

che non doveva assaporarsi

e i monti sfideranno le profonditĂ  degli oceani

e il cielo sbatterĂ  le sue immense ali,

io e te abbiamo fatto naufragar i sensi dell’esistenza

per una caduta

una caduta dalla scala verso il sole

nei fiumi vergini solo per continuare

a guardarci negli occhi,

qualcuno dovrĂ  considerarlo.

Alessandro Idisium

Lupoediore

Pubblicazione 2009 poesia


.  |










 
poezii poezii poezii poezii poezii poezii
poezii
poezii Questo è l'Olimpo della Lettertura, della Poesia, e della Cultura. Se hai piacere di partecipare alle nostre iniziative scrivi altrimenti appaga la tua conoscenza con gli articoli, la saggistica, la prosa, la poesia classica e/o contemporanea oppure partecipa ai nostri concorsi. poezii
poezii
poezii  Cerca  Agonia.Net  

La riproduzione di qualsiasi materiale che si trova in questo sito, senza la nostra approvazione, Ă© assolutamente vietata
Copyright 1999-2003. Agonia.Net

E-mail | Politica di condotta e confidenzialitĂ 

Top Site-uri Cultura - Join the Cultural Topsites!