agonia
italiano

v3
 

Agonia.Net | Regolamento | Mission Contatto | Registrati!
poezii poezii poezii poezii poezii
poezii
armana Poezii, Poezie deutsch Poezii, Poezie english Poezii, Poezie espanol Poezii, Poezie francais Poezii, Poezie italiano Poezii, Poezie japanese Poezii, Poezie portugues Poezii, Poezie romana Poezii, Poezie russkaia Poezii, Poezie

Articolo Comunità Concorso Saggistica Multimedia Personali Poesia Stampa Prosa _QUOTE Sceneggiatura speciale

Poezii Românesti - Romanian Poetry

poezii


 

dello stesso autore


Traduzioni di questo testo
0

 I commenti degli utenti


print e-mail
Lettori: 779 .



IL SUICIDIO DI UNA RAGAZZA DI CARAMELLO
poesia [ ]

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
di [FANDERRAUNO ]

2009-11-06  |     | 



IL SUICIDIO DI UNA RAGAZZA DI CARAMELLO


Nessuna festività ci può svincolare dal sentiero,
completarlo oltre lacrime egoistiche, verso il sogno,
per la ragazza di caramello suicida.
Noi due eravamo dove le fini lasciarono la loro gemma,
si rovesciò acqua e danzando il riflesso del sole,
ogni pianta velenosa lasciò le polveri! Quella notte, soprannaturale
tappeto volante intriso dell’imperlato vino della miseria,
ha avvolto le ossa verdi della terra,paradiso in una circonferenza.
Il destino perse le sue scuse come drappo di trifogli,
il buio disegnava tutta assorta la rabbia dei fiori!
Le stelle sdrotolavano gioconde maledizioni.
Nel calore delle piante d’inverno,
abbiamo lasciato io e te, Debora, i comandamenti del mondo:andiamo!
Noi come banditi avevamo sulla pelle la sensazione di dovere
alcunchè al cielo,di averli trafugato una costellazione,
proiettile d’incanto la terra.
Intorno rose cieche!Noi due alienati alle leggi delle astrologie studiate,
rose con spine di verità siamo!Noi due alienati al tempo del mondo,
ma non alle pesche e il fumo di chi vive d’inverno!
Poi lo specchio delle mie vene tu sei, vento forte più del destino!
La ragazza di caramello si è suicidata! Noi due andavamo ancora;
su un quadrilatero di ecatombe in diagonale di tutti i libri e le armi della terra,
noi due volemmo nel sentiero oltre il senso dei fiumi,
dove fogli di poesie perseguitano fantasmi,
al contrario del vorticare della terra, intuendo solamente le stelle,
trovare l’alba onnipresente per la ragazza di caramello suicida!
Abbiamo preso i nostri balsami li nell’occhio del panorama,
esistere non doveva essere giustificato e poi siamo tornati,
eravamo nell’occhio del panorama ragazza di caramello suicida,
si! Nel sogno di dire:l’orizzonte cede all’infinito,notte!
E forse solo un crocifisso rimase in piedi.

.  |










 
poezii poezii poezii poezii poezii poezii
poezii
poezii Questo è l'Olimpo della Lettertura, della Poesia, e della Cultura. Se hai piacere di partecipare alle nostre iniziative scrivi altrimenti appaga la tua conoscenza con gli articoli, la saggistica, la prosa, la poesia classica e/o contemporanea oppure partecipa ai nostri concorsi. poezii
poezii
poezii  Cerca  Agonia.Net  

La riproduzione di qualsiasi materiale che si trova in questo sito, senza la nostra approvazione, é assolutamente vietata
Copyright 1999-2003. Agonia.Net

E-mail | Politica di condotta e confidenzialità

Top Site-uri Cultura - Join the Cultural Topsites!