agonia
italiano

v3
 

Agonia.Net | Regolamento | Pubblicità Contatto | Registrati!
poezii poezii poezii poezii poezii
poezii
armana Poezii, Poezie deutsch Poezii, Poezie english Poezii, Poezie espanol Poezii, Poezie francais Poezii, Poezie italiano Poezii, Poezie japanese Poezii, Poezie portugues Poezii, Poezie romana Poezii, Poezie russkaia Poezii, Poezie

Poesia Personali Prosa Sceneggiatura Saggistica Stampa Articolo Comunità Concorso speciale Tecniche letterarie

Poezii Românesti - Romanian Poetry

poezii


 

dello stesso autore




Traduzioni di questo testo
0

 I commenti degli utenti


print e-mail
Lettori: 2327 .



nessuna ombra di tristezza
personali [ ]

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
di [emmagreceanu ]

2014-01-14  |     | 



Ci sono mattine con una pioggia fine che attraversa la luce dei vecchi lampioni,

quando il rumore cadenzato degli stivali, toccando l'asfalto umido, è l'unico segno che qualcosa succede, che sei sveglio, che passi,

con qualche sentimento di confusione, senza pensieri, con gli angoli della bocca piegati, cercando con gli occhi senza sapere che cosa, picchiando con lo sguardo come una farfalla sulla luce di un lampione dove la pioggia si scioglie,

invocando la realtà con una canzone che la canti e ti rimane poi in mente tutto il giorno,
contando come immagini i banchi vuoti, i tigli sfogliati ma con palline di natale, le loro foglie gialle raccolte dal vento, certezze del tempo, ah, che poche certezze qui, comunque...

Alle sei di mattina tutti sono belli.
I tronchi sottili delle palme, le loro foglie ancora verdi dentro le quali il buio sta ancora.
Due cani che si toccano vicino a due vecchietti,
poi il mare calmo, il suono chiuso di caffè macinato dentro un bar dove ti fermi sempre guardando, con la faccia presa nei palmi delle mani,
l'inizio del giorno,
con uomini che puliscono le strade, con la macchina del latte poi quella del pane, con la donna che vende latte e pane, l'uomo con il giornale, il vecchietto che beve caffè con grappa, il gusto caldo e saporito di caffè e nello stesso momento il fascio corto del faro che si riflette nelle acque ritirate per riflusso, la luna uscita brusca delle nuvole, rotonda e abbagliante,
gli alberi di natale e la tua mente sorprendente quanto vuota,
il pazzo dell'ospizio che chiede una sigaretta,
il saluto e il sorriso, sempre
e sempre gli occhi che cercano immagini, chiedendo cosa senti? fino quando,

da qualche parte,

sopra e intorno alla chiesa, come in un bis del ritornello,

la luce del giorno si alza dalla terra fino nell'alto del cielo.

.  |










 
poezii poezii poezii poezii poezii poezii
poezii
poezii Questo è l'Olimpo della Lettertura, della Poesia, e della Cultura. Se hai piacere di partecipare alle nostre iniziative scrivi altrimenti appaga la tua conoscenza con gli articoli, la saggistica, la prosa, la poesia classica e/o contemporanea oppure partecipa ai nostri concorsi. poezii
poezii
poezii  Cerca  Agonia.Net  

La riproduzione di qualsiasi materiale che si trova in questo sito, senza la nostra approvazione, é assolutamente vietata
Copyright 1999-2003. Agonia.Net

E-mail | Politica di condotta e confidenzialità

Top Site-uri Cultura - Join the Cultural Topsites!