agonia
italiano

v3
 

Agonia.Net | Regolamento | Mission Contatto | Registrati!
poezii poezii poezii poezii poezii
poezii
armana Poezii, Poezie deutsch Poezii, Poezie english Poezii, Poezie espanol Poezii, Poezie francais Poezii, Poezie italiano Poezii, Poezie japanese Poezii, Poezie portugues Poezii, Poezie romana Poezii, Poezie russkaia Poezii, Poezie

Articolo Comunità Concorso Saggistica Multimedia Personali Poesia Stampa Prosa _QUOTE Sceneggiatura speciale

Poezii Românesti - Romanian Poetry

poezii


 

dello stesso autore


Traduzioni di questo testo
0

 I commenti degli utenti


print e-mail
Lettori: 1098 .



Bagliore
poesia [ ]
(manifesto del silenzio)

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
di [inoltre ]

2012-02-17  |     | 





Un bagliore,
luce (milleni di luce, nell’attimo antistante il buio,
susseguente il buio, e poi ancora, nell’attimo seguente
il ritmo del creato, il buio.. Vuoto, bagliore,colmo di luce,
svuotato dell’esser luce, poiché nominato, bagliore cieco, irriflesso, intromesso nell’assenza del sé, privato del lampo.)
eppure
chiara luce abbagliante,
lampo irrefrenabile
scolpito nell’immensità del cielo immobile.
Attimo,
frangente,
dalla finestra che m’affronta,
un immenso bagliore, mi svela,
nudo del me, m’addosso sagome
d’abiti andati,
fuori moda, ritrovati, rimessi. Passati.
Il riflesso degli occhi:
lampo infinito,
senza fine, sfinito,
re-
stato
nella
me-
moria,
morìa del me,
del sé,
stesso,
immobile,
sovrammobile,
sensibile,
sovrasensibile,
proprio sopra il divano
vecchio di lustri,
ho un quadro variopinto,
dipinto a mano,
e solo le sagome del bagliore,
dell’attimo atteso e pensato,
nell’istante della traduzione del lampo
il cielo si è eclissato,
solo
le sagome del bagliore
fisse nel cervello,
arrotolate
alla lastra delle mie pupille.

Il silenzio s’impossessa del sé,
accuso vibrazioni uniche
interno esterno uniti,
silenziosa l’esplosione dell’aria rarefatta,
di nuovo uno.

Noi vogliamo il silenzio delle parole
(la lettera s’impone sull’acaro della carta
e l’inchiostro ciarla, òa mente, frattanto,
mescola, e i colori. Appoggiati sui muri
da mani di bimbi ridenti, scaricano il
significante non ancora significato dal ciglio
caduto, al battere le ciglia il morto è stato
verniciato, ed è buffo, già lo disse un medico
diramando emozioni da un castello all’altro andando,
stare sulla punta delle dita con tutto
l’infinito di un uomo, dell’uomo e del gatto
a nove code, e di questa terra il cui giorno s’annualizza
e la cui sera s’impressiona sulle orme del ciclo cosmico,
fra la polvere di altre stelle, universalizzate.)

Noi silenziosamente, digiunando, scioperando,
dissipando le idee, tutto ciò che conta è effimero,
noi silenziosamente rompiamo il silenzio e cantiamo la violenza dell’effimero,
l’importanza dell’insostanziale che ci sostanziaiperpsichicamente,
verbalizziamo la genesi dell’atto
e poi salvaguardiamo la risultante,
parole su parole
archeologia dell’inutile.

Ribellati all’usuale
ci prostriamo all’inattuale,
inattualizziamo le parole,
preghiera,
in silenzio,
al riverberare della candela,
spasimo di luce,
bagliore.

Rivendichiamo il silenzio.

.  |










 
poezii poezii poezii poezii poezii poezii
poezii
poezii Questo è l'Olimpo della Lettertura, della Poesia, e della Cultura. Se hai piacere di partecipare alle nostre iniziative scrivi altrimenti appaga la tua conoscenza con gli articoli, la saggistica, la prosa, la poesia classica e/o contemporanea oppure partecipa ai nostri concorsi. poezii
poezii
poezii  Cerca  Agonia.Net  

La riproduzione di qualsiasi materiale che si trova in questo sito, senza la nostra approvazione, Ă© assolutamente vietata
Copyright 1999-2003. Agonia.Net

E-mail | Politica di condotta e confidenzialitĂ 

Top Site-uri Cultura - Join the Cultural Topsites!