agonia
italiano

v3
 

Agonia.Net | Regolamento | Pubblicità Contatto | Registrati!
poezii poezii poezii poezii poezii
poezii
armana Poezii, Poezie deutsch Poezii, Poezie english Poezii, Poezie espanol Poezii, Poezie francais Poezii, Poezie italiano Poezii, Poezie japanese Poezii, Poezie portugues Poezii, Poezie romana Poezii, Poezie russkaia Poezii, Poezie

Poesia Personali Prosa Sceneggiatura Saggistica Stampa Articolo Comunità Concorso speciale Tecniche letterarie

Poezii Românesti - Romanian Poetry

poezii


 

dello stesso autore




Traduzioni di questo testo
0

 I commenti degli utenti


print e-mail
Lettori: 1728 .



BLUES DI MEZZANOTTE
poesia [ ]
dove terminano le parole

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
di [jacquelinemiu ]

2008-06-11  |     | 



stanotte le stelle precipitano luminose
ho nascosto in un posto sicuro l’amore
vengo davanti alla tua finestra a cadere con la pioggia
lo spazio tra noi è uno scudo rovente
han ucciso il silenzio tutti i miei respiri
se cerco d’abbracciarti piango col sangue del desio
il volo
questo blues di mezzanotte sfonda la mente
vorrei che tu dormissi sul letto del mio cuore
la luce potrebbe sorgere dal battito dentro
voglio lo specchio dei tuoi occhi per i miei sogni
voglio il riflesso dei tuo sorriso al risveglio


**

l’ultimo rimasto della mia specie
il ribelle
quello senza regole
senza matrice
il maledetto di una dinastia di grandi
l’illusionista
il mago
il mistificatore
col rigo della ferita sul viso dal tempo
il mai nato da una parola se non per sentimento
davanti a te stasera
è facile morire
potrei scegliere di restare nascosto in eterno
sacrificare ogni battito al rigo nella poesia
ma
preferisco rapire il tuo viso alla tenebra
tenerlo caro per i freddi giorni d’autunno
in una stanza segreta del capo
lontano dalle creature orribili del mio immaginario
dai demoni lussuriosi della carne
dai vampiri bisognosi di sangue per forgiare immortali
dai licantropi ululanti ad una fragile Luna
lontano dai misteri che separano in me
il bene dal male

**


oggi agonizzo senza parola davanti alla sorte
devo tacere per dirti che t' amo
l’atmosfera scrive un fuoco dolce per le mie pene
oh, se solo tu potessi soffiare per vederne la fiamma
ma madido di rugiade notturne miro al cielo
solo lui potrebbe sfiorarti col sogno
gemico carezze dall’ondeggiare del vento
il ritmo del cuore in versi è l’unico suono
le tue mani si congiungono per pregare
qualcuno
qualcosa
il mio respiro termina
piangendo
e
cado giù goccia dopo goccia
frantumando l’intera esistenza sull’asfalto
due senza uno non è nulla
due senza uno è penitenza che
ora pago alla sorte
muta
sorda
assassina
dolce è il tuo mimare parole al vuoto
e
dove loro terminano
il mio amore inizia

.  |










 
poezii poezii poezii poezii poezii poezii
poezii
poezii Questo è l'Olimpo della Lettertura, della Poesia, e della Cultura. Se hai piacere di partecipare alle nostre iniziative scrivi altrimenti appaga la tua conoscenza con gli articoli, la saggistica, la prosa, la poesia classica e/o contemporanea oppure partecipa ai nostri concorsi. poezii
poezii
poezii  Cerca  Agonia.Net  

La riproduzione di qualsiasi materiale che si trova in questo sito, senza la nostra approvazione, é assolutamente vietata
Copyright 1999-2003. Agonia.Net

E-mail | Politica di condotta e confidenzialità

Top Site-uri Cultura - Join the Cultural Topsites!