agonia
italiano

v3
 

Agonia.Net | Regolamento | Pubblicità Contatto | Registrati!
poezii poezii poezii poezii poezii
poezii
armana Poezii, Poezie deutsch Poezii, Poezie english Poezii, Poezie espanol Poezii, Poezie francais Poezii, Poezie italiano Poezii, Poezie japanese Poezii, Poezie portugues Poezii, Poezie romana Poezii, Poezie russkaia Poezii, Poezie

Poesia Personali Prosa Sceneggiatura Saggistica Stampa Articolo Comunità Concorso speciale Tecniche letterarie

Poezii Românesti - Romanian Poetry

poezii


 

dello stesso autore




Traduzioni di questo testo
0

 I commenti degli utenti


print e-mail
Lettori: 1358 .



PIACERI
poesia [ ]

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
di [jacquelinemiu ]

2008-07-20  |     | 



vivo di giorno con le mie chimere

di notte coi piaceri delle puttane proibite

l’ultimo poeta maledetto col seme di follia nel sangue

col patto del diavolo stretto sui fogli contro la morte

sempre in conflitto con l’altro se stesso allo specchio

nemico di ogni proclamo di bene

adoratore assoluto del silenzio

cantante senza voce agli spettri della memoria

io

l’ultimo dei sognatori suicidi nell’inchiostro

colmo col dolore l’assenza del piacere

rido disperato al minuto che fugge

bevo arsenico dalla coppa del desio

pensando non a quello che ho perso ma a quello che non ho mai avuto

sono un’ombra senza velo nero

dipinta solo dall’ondeggio della foglia nel vento

mi sento a volte verde

a volte blu

a volte rosso

un infinito oceano con quieta onda

porto nel dentro profondo la luce del faro

per i disperati come me senza paura

io brillo sebbene v’è un incendio nel cuore mai spento

e le fiamme che occhi mostrano al mondo quando l’attraverso

non sono furia o disgusto

ma semplice freddo perdono

vivo predicando il bene ma non sono un santo

nemmeno mi travesto da martire per la battaglia al male

i diavoli coi diavoli si prendono per mano

ho cicatrici ovunque di troppa tentazione

degli angeli ricordo solo l’ala

il volo lo sperimento casualmente chiudendo gli occhi

Inferno o Paradiso nel palmo della mano solcano vie

ma io so di non amar gli incroci

ho una fede salda taciuta

mai stata mercanzia il mio umil prego

forse un po’ di fuoco e zolfo mi faranno bene

prima che Dio m’apra le sue porte

.  |










 
poezii poezii poezii poezii poezii poezii
poezii
poezii Questo è l'Olimpo della Lettertura, della Poesia, e della Cultura. Se hai piacere di partecipare alle nostre iniziative scrivi altrimenti appaga la tua conoscenza con gli articoli, la saggistica, la prosa, la poesia classica e/o contemporanea oppure partecipa ai nostri concorsi. poezii
poezii
poezii  Cerca  Agonia.Net  

La riproduzione di qualsiasi materiale che si trova in questo sito, senza la nostra approvazione, é assolutamente vietata
Copyright 1999-2003. Agonia.Net

E-mail | Politica di condotta e confidenzialità

Top Site-uri Cultura - Join the Cultural Topsites!