agonia
italiano

v3
 

Agonia.Net | Regolamento | Pubblicità Contatto | Registrati!
poezii poezii poezii poezii poezii
poezii
armana Poezii, Poezie deutsch Poezii, Poezie english Poezii, Poezie espanol Poezii, Poezie francais Poezii, Poezie italiano Poezii, Poezie japanese Poezii, Poezie portugues Poezii, Poezie romana Poezii, Poezie russkaia Poezii, Poezie

Poesia Personali Prosa Sceneggiatura Saggistica Stampa Articolo Comunità Concorso speciale Tecniche letterarie

Poezii Românesti - Romanian Poetry

poezii


 
dello stesso autore






Traduzioni di questo testo
0

 I commenti degli utenti


print e-mail
Lettori: 1095 .



americani a castiglioni
prosa [ ]

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
di [gNOMMIO ]

2008-10-02  |     | 



Americani a Castiglioni

Che bello! Forse ero pubere, o teen dicono loro, ed ero proprio felice, felice di rivedere i miei zii ed i miei cugini del nuovo mondo, non indigeni di lì, esuli, s’intende, e figli di.
Mio zio Eligio, mio cugino Eligio junior, Nick ed Helen e zi’ Ive (così li conobbero, secoli dopo, ovvio, nelle terre dove scese il Genovese) sorti di lustro in lustro, redivivi.
Li vedevo, i miei cugini, cogli shorts corti, poi con le morose, poi coniugi e di nuovo celibi o nubili, così; di colpo; ignoro gli intermedi, niente vie di mezzo, bimbi o signori e signore inseriti, imborghesiti persino e subito dopo scomposti e scissi e giovinotti di nuovo.
Niente vie di mezzo, in o out, icone d’un posto o niveo o scuro, grigio sicuro no, repentino nel divenire, che noi si giunge dopo nel comprendere, ci si sente un po’ così, come dire: boh?
Mio zio che non diviene vecchio nemmeno per gioco, più grigio questo sì, però…mi sovviene come simbolo zen, che come scoglio lo scuote un pelo il tormento idrosferico, corroso poi colliso, muoversi però non si muove.
Ché i peggio crucci suoi risiedono solo oltre quello che fu creduto fiume, entro l’Erie ed il Mississippi, e che è qui e c’è solo bisogno o intenzione di prendersi interesse d’un minestrone di pesce, ed è perciò che qui fermi sul molo, tesi gli orecchi per il rientro dei pescherecci, potreste rinvenirci suggendo un sorbetto (come il Corso, che, dice, l’inventò).
Dei simili miei tirreni e neo inglesi ce n’è che preferiscono il “pinguino”.

.  |











 
shim Questo è l'Olimpo della Lettertura, della Poesia, e della Cultura. Se hai piacere di partecipare alle nostre iniziative scrivi altrimenti appaga la tua conoscenza con gli articoli, la saggistica, la prosa, la poesia classica e/o contemporanea oppure partecipa ai nostri concorsi. shim
shim
poezii  Cerca  Agonia.Net  

La riproduzione di qualsiasi materiale che si trova in questo sito, senza la nostra approvazione, é assolutamente vietata
Copyright 1999-2003. Agonia.Net

E-mail | Politica di condotta e confidenzialità

Top Site-uri Cultura - Join the Cultural Topsites!