agonia
italiano

v3
 

Agonia.Net | Regolamento | Mission Contatto | Registrati!
poezii poezii poezii poezii poezii
poezii
armana Poezii, Poezie deutsch Poezii, Poezie english Poezii, Poezie espanol Poezii, Poezie francais Poezii, Poezie italiano Poezii, Poezie japanese Poezii, Poezie portugues Poezii, Poezie romana Poezii, Poezie russkaia Poezii, Poezie

Articolo Comunità Concorso Saggistica Multimedia Personali Poesia Stampa Prosa _QUOTE Sceneggiatura speciale

Poezii Romnesti - Romanian Poetry

poezii


 

dello stesso autore


Traduzioni di questo testo
0

 I commenti degli utenti


print e-mail
Lettori: 1710 .



PEZZO DI CRITICA LETTERARIA SU MIU JACQUELINE
articolo [ Libri ]

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
di [jacquelinemiu ]

2008-10-23  |     | 





letture e riletture

LINK...http://www.altramusa.com/miu_jacqueline


Miù Jacqueline


La poesia di Miù Jacqueline è una danza di colori accesi, uno sciabolare di fiamme nella notte, un canto che uncina la speranza. sembra che l'autrice scriva versi per dare tregua a suo fantasmi interiori, per placare la sua anima tempestosa. Ma il suo non è un ripiegare nella trincea più sicura, un semplice tentativo di sedare il subbuglio: vive in modo poetico ed ama questa sua condizione e gli estremi e gli eccessi conseguenti ad una scelta dal sapore così "romantico", così decisamente e violentemente indirizzato verso valori e miti ideali. E' l'eroina di un'opera ch'ella stessa scrive, è artefice del suo destino e delle forze che sceglie di non contenere, ma di vivere nella pienezza dele passioni.
Le due poesie scelte sono emblematiche di questo modo di intendere l'esistenza e l'arte che ne è espressione. Anzi: è l'arte a diventare vita ed a rendere la poetessa (o i poeti, visto che a volte si ha la intrigante sensazione che a scrivere sia più di una penna) una vestale dedita anima e corpo alla celebrazione di un mondo onirico, lontano, mitico.
I suoi versi sono intrisi di romanticismo e di immagini nette, hanno spesso un ritmo febbrile, scorrono come i fotogrammi di un film, sebbene Miù ricorra anche alle rime, soprattutto nei testi più intimistici.
In sintesi: una poesia "maudite" e, al tempo stesso, anelante ad un bellezza che affonda nel classicismo più puro, del quale in fondo si veste, rifiutando le banalità del quotidiano.



Questi i post originali delle due poesie:
Una lenta ultima ora d'amore
Infinito


Questo il blog dell'autrice:
Miù Jacqueline







Una lenta ultima ora d'amore


Una lenta ultima ora d'amore
da passare con te in segreto
per rubare alla sfida con la morte
il tormento.
Mescolato alla folla
tra milioni di visi sconfitti dalla vita,
ti penso vicino e malato di sogni,
a gravitare intorno al mio cuore pianeta,
sfidando dei venti aspri, i muri.
Una lenta ultima ora di passione,
per salvare col peccato un'anonima esistenza,
per dare al tradimento un senso assai più buono,
nel completamento di un atto pagato con l'attesa.
Si odono i tuoi passi nella mia testa,
la furia della direzione incerta che gli smarrisce,
il tuo turbamento e la ricerca
del mio proibito essere, da te diviso.
Mi cerchi lo so,
in ogni piccola lacrima fredda di pioggia,
tra le ombre stipate nei bus,
sotto l'ombrello di un cuor che a te s'appoggia.
Mi mancano i tuoi occhi nei respiri,
il fuoco impazzito a divorar il petto,
manca il blu del bacio senza fine,
tra le labbra delle nostro animo perfetto.





Infinito



lo specchio mi racconta meglio delle parole
ho visto troppi angeli per credere al loro invisibile prego
sono sempre in astinenza di bene
ho un cuore che segue i capricci della sorte
sono il clown nel circo delle illusioni
se dovessi mentire
potrei dire al mondo d’essere l’uomo più felice
ma non è vero
sono vestito di nero
come un velo agonizzante sull’asfalto
una sciarpa indossata dalla dea bendata
nei migliori anni della sua vita
ora raccolta da un imbecille come me
per vantarsi dei buchi nella soffice e preziosa trama
piuttosto che niente
piuttosto
mi diceva un uomo incontrato per caso
non serve ricordare il dolore ma parlarne
è una fede ancora più antica del Cristo
ho amato tanto e troppo a volte
a volte ho elemosinato per un sorriso
mi sono
dato col corpo
con la mente
col cuore
mi hanno sedotto puttane addestrate a bellezza
come un diavolo al male
io ci ho creduto
come un pesce d’acqua dolce alla boccia
apnee verticali di fumo
i sogni scritti al cielo sui papiri della logica
quando non ero ubriaco di sesso
quando non ero posseduto dalla chimera del piacere
come un bambino dal seno caldo della madre
come un vecchio dalla visione di una bottiglia
oh, cosa ha fatto l’amore di me ora si vede
cosa hai fatto di me Afrodite è una storia che si racconta da sola
vibra il ghiaccio dell’anima raccolta intorno alla frattura
come una calotta polare mai contaminata dall’uomo
lo specchio mi guarda
eccomi
mi dico sottovoce
un mostro
un angelo caduto nel letto disfatto del male
un eterno cercatore d’oro
un maledetto che abiura il puro
in un lungo sogno segnato dall’unghia della mia complice
la vita contusa da morte
oggi la musa mi sfugge
sono io a cercarla in ogni sguardo diverso
mi domando cosa vogliono le donne da quest’esistenza
l’amore è una sgualdrina
allora perché insistono a travestirsi da angeli
ogni notte che scrivo
senti il fremito caldo dell’ombra
immagino la stella che non vedo vicino al mio fianco
il cielo cade sul foglio
la mano trema d’emozione
questo errare all’infinito tra le convulsioni umane dell’io
mi rende vorace
ho fame del profumo dell’esistenza
in ogni oscura crepa
quel che sono si vede
quello che voglio diventare lo scrivo
ma quella che resta di me
è un volo
come vorrei poterlo rendere
infinito...




Questo l'ebook realizzato da Cristina con le poesie di Miù Jacqueline.

Per scaricarlo, clicca sull'immagine o seleziona "salva come" col tasto destro del mouse.






.  | Indice










 
poezii poezii poezii poezii poezii poezii
poezii
poezii Questo è l'Olimpo della Lettertura, della Poesia, e della Cultura. Se hai piacere di partecipare alle nostre iniziative scrivi altrimenti appaga la tua conoscenza con gli articoli, la saggistica, la prosa, la poesia classica e/o contemporanea oppure partecipa ai nostri concorsi. poezii
poezii
poezii  Cerca  Agonia.Net  

La riproduzione di qualsiasi materiale che si trova in questo sito, senza la nostra approvazione, é assolutamente vietata
Copyright 1999-2003. Agonia.Net

E-mail | Politica di condotta e confidenzialità

Top Site-uri Cultura - Join the Cultural Topsites!